Mobilità sostenibile

0
45

Spostarsi in bicicletta o in monopattino (e, se possibile, a piedi), preferire l’auto ibrida o elettrica a quella a benzina, utilizzare il trasporto pubblico, ricorrere alla condivisione di veicoli (bici, scooter, autovetture) ma anche poter usare in modo integrato vari mezzi per il percorso quotidiano in un percorso fluido, conveniente e senza ostacoli di sorta: sono alcuni dei comportamenti che caratterizzano la mobilità sostenibile nelle città, un concetto di cui si è cominciato a parlare negli anni Novanta e che è sempre più d’attualità. Anche perché i centri urbani sono sempre più congestionati e inquinati. E in Italia il settore dei trasporti è responsabile di circa un quarto delle emissioni in grado di alterare il clima.

Come detto , ci sono vari modi di muoversi in modo sostenibile, cioè evitando comportamenti inquinanti e limitando, o annullando del tutto, le emissioni di CO2. Ecco alcuni dei principali:

  • Camminata a piedi (detta anche “mobilità dolce”)
  • Passeggiata a cavallo (detta anche “mobilità dolce”)
  • Utilizzo della bicicletta (standard, elettrica, a pedalata assistita ecc. ecc.)
  • Utilizzo di mezzi della micromobilità (monopattini elettrici, segway, hoverboard)
  • Trasporto pubblico
  • Car sharing
  • Car pooling

fonte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here