Confronto sulla mobilità transfrontaliera tra Lombardia e Canton Ticino

0
19

Vertice tra gli assessori regionali lombardi e il consigliere di Stato ticinese

Prosegue la collaborazione fattiva tra Regione Lombardia e Canton Ticino sul tema della mobilità transfrontaliera. Nel pomeriggio di giovedì 6 giugno a Palazzo Lombardia si è svolto un confronto tra le delegazioni lombarde e ticinesi a cui hanno partecipato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Opere pubbliche, l’assessore regionale ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile e il Consigliere di Stato del Canton Ticino, Claudio Zali.

Elettrificazione linea Como-Lecco

Sul tavolo, tra gli altri, il punto sull’elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco, con i lavori per il primo lotto (Como Albate – Molteno) che partiranno entro il 2025 per concludersi entro il 2027.

Assessore alle Infrastrutture Regione Lombardia

“L’elettrificazione della Como-Lecco – ha dichiarato l’assessore regionale alle Infrastrutture – consentirà di prolungare i servizi ferroviari del Tilo. Abbiamo sottoposto ai colleghi ticinesi le tempistiche indicate da Rfi e ribadito l’importanza di quest’opera per entrambi i territori. Più in generale, gli interventi ferroviari da attuare sono diversi e riguardano anche la programmazione sottoscritta dal Ministro delle Infrastrutture con il suo omologo svizzero. Abbiamo la volontà di concretizzare gli obiettivi comuni”.

Assessore ai Trasporti Regione Lombardia

“Il dialogo con il Canton Ticino – ha sottolineato l’assessore regionale ai Trasporti – è assiduo, con frequenti confronti tra le parti. Il lavoro continua con la finalità di migliorare i servizi di trasporto e mobilità per i cittadini lombardi e ticinesi”.

Consigliere di Stato Canton Ticino

“La collaborazione con la Regione Lombardia – ha affermato Claudio Zali, Consigliere di Stato del Canton Ticino – prosegue in base alla ‘road map sulle materie transfrontaliere’, ovvero il documento che resta punto di riferimento per interlocuzioni efficaci e in grado di conseguire risultati”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here