PARTITALIA, A IFAT 2024 SOLUZIONI IOT INTERCONNESSE PER LA PAYT

0
26

Tecnologie per la Raccolta Rifiuti: middleware bidirezionale, lettori RFID e serrature smart 

Soluzioni IoT ‘interconnesse’ per migliorare la gestione dei rifiuti e l’analisi dei dati della raccolta. Dal 13 al 17 maggio Partitalia sarà a IFAT 2024 – Padiglione A5, Stand 104 -, la fiera leader mondiale delle tecnologie ambientali, in programma a Monaco di Baviera, negli spazi espositivi di Messe München. 

 

Partitalia, che investe nel mondo della Raccolta Rifiuti da più di un decennio, presenterà il suo ecosistema IoT per la raccolta rifiuti, costituito da diverse soluzioni per la PAYT (Pay-As-You-Throw) o tariffazione puntuale.

 

IL MIDDLEWARE BIDIREZIONALE 

Partitalia propone due tipologie di soluzioni IoT integrate in Cloud: lettori RFID per la raccolta rifiuti porta a porta e sistemi per il conferimento ad accesso controllato, basati sull’utilizzo di serrature smart. 

 

I dati, una volta acquisiti da tali soluzioni, sono inviati ad una piattaforma Cloud dotata di un middleware con un protocollo bidirezionale che permette di: eseguire la diagnostica di lettori RFID e serrature intelligenti, abilitare la gestione delle white list/black list relative e delle letture anomale e aggiornare i dispositivi in modalità remota. Inoltre, le informazioni raccolte sono rese sicure e facilmente accessibili a gestionali o app di terzi

 

LETTORI RFID E SERRATURE INTELLIGENTI

Tra i lettori RFID per il porta a porta figurano gli indossabili: prima azienda al mondo ad aver sviluppato un lettore wearable per la raccolta rifiuti, a Monaco di Baviera Partitalia presenterà Discovery Mobile 3.0, l’evoluzione del primo device indossabile per la raccolta, dal design rinnovato, dotato di un’antenna UHF dalla sensibilità aumentata.
>

 

>
Con un case in policarbonato molto più resistente, il nuovo Discovery Mobile mantiene uno dei suoi tratti distintivi, l’ergonomicità: infatti, consente la lettura automatica e a mani libere dei tag RFID in UHF posizionati su sacchi e bidoni sfruttando la naturalezza del gesto, senza modificare il processo di lavoro dell’operatore ecologico.

Ancora, ci saranno le antenne RFID veicolari, stand-alone e ultra-resistenti, installabili sui mezzi della raccolta e ideali per ambienti esterni soggetti allo sporco e a condizioni atmosferiche avverse.

Infine, fra le novità le soluzioni per il conferimento ad accesso controllato, basate sull’utilizzo di un sistema “Smart Access”, composto da un’elettroserratura e una scheda controllo per la trasmissione dei dati in Cloud. Le soluzioni in mostra a IFAT saranno: ID-Access, la serratura elettronica bidirezionale per cassonetto stradale, ed Eco-Access 3.0, un sistema di accesso controllato per isole ecologiche, progettato per gestire fino a sei postazioni. Entrambe prevedono diverse modalità di identificazione dell’utenza – web app, badge RFID, carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS) -, lasciando ampia possibilità di scelta all’utente. 

 

Per saperne di più: smartwaste.partitalia.com 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here