Lending crowdfunding: uno strumento in più per finanziare l’innovazione, anche nel campo dell’energia

0
51

Tanti vantaggi per i cittadini che possono finanziare la realizzazione di impianti rinnovabili di ampia scala attraverso raccolte fondi online su piattaforme dedicate. Tra i casi di successo, l’iniziativa “Scelta Rinnovabile” di Enel Green Power lanciata per la prima volta in Italia nel 2021, grazie alla quale ognuno di noi può rendersi protagonista nella transizione energetica, ottenendo al contempo un interesse sulla somma versata.

Definizione, contesto e origine


Il lending crowdfunding, noto anche come social lending, è una forma di raccolta fondi attraverso la quale le persone possono finanziare progetti o imprese con prestiti diretti. In pratica, le persone prestano una somma di denaro attraverso una piattaforma di crowdfunding (letteralmente: finanziamento di massa) ricevendo, oltre al rimborso del capitale, anche un interesse sulle somme con cui decidono di aderire all’iniziativa. Questa tipologia di crowdfunding permette quindi agli interessati di sostenere in modo diretto iniziative o progetti di interesse, ottenendo anche un ritorno economico sul finanziamento che sottoscrivono.

Questa forma di raccolta fondi crea una connessione importante tra i finanziatori e i progetti sostenuti, aumentando l’interesse e l’impegno nella loro realizzazione. Si tratta di un importante strumento partecipativo per mobilitare la consapevolezza dei cittadini trasformandola in forza collettiva per il conseguimento di obiettivi comuni.

La parola “crowd” richiama infatti a tutti noi il concetto di un finanziamento diffuso e inclusivo e che consente di coinvolgere in modo diretto le persone interessate. Da queste basi è nata l’iniziativa Scelta rinnovabile di Enel Green Power che, implementando questo filone innovativo nella propria strategia di promozione del valore condiviso con il territorio che ospita i propri impianti rinnovabili, mira proprio ad un sempre più consapevole e attivo coinvolgimento delle comunità locali.

 

Come funziona il lending crowdfunding

Al centro del meccanismo ci sono i soggetti che propongono le raccolte fondi, come Enel Green Power, che si avvalgono del supporto di piattaforme abilitate che gestiscono portali online sui quali i beneficiari (soggetti privati o imprese) vengono messi in contatto con i potenziali sostenitori dei progetti, e che sono deputati a gestire le relative partite economiche.

I cittadini interessati a prendere parte a queste campagne fondi devono registrarsi sulla piattaforma di crowdfunding, inserendo alcuni dati anagrafici e bancari, che servono ad aprire il cosiddetto wallet, ossia un portafoglio digitale necessario per la gestione economica dei finanziamenti. Una volta che il progetto viene finanziato, raggiungendo o addirittura superando l’obiettivo economico fissato dal proponente, il cittadino riceve periodicamente un rimborso, in funzione del piano di restituzione concordato (per esempio, restituzione periodica dei soli interessi e capitale all’ultima rata).

 

Differenze con l’equity crowdfunding

Esistono diverse tipologie di crowdfunding, tra cui rientrano ad esempio il lending crowdfunding e l’equity crowdfunding. Il lending crowdfunding implica che il cittadino aderisca a un prestito ricevendo contestualmente degli interessi fissi e duraturi nel tempo. Nell’equity crowdfunding, invece, gli investitori acquistano azioni o quote di proprietà dell’azienda e partecipano agli eventuali profitti futuri, esponendosi ai cosiddetti rischi di impresa.

 

Vantaggi del lending crowdfunding

Il lending crowdfunding offre diversi benefici ai potenziali finanziatori. Per esempio, oltre al ritorno economico legato alla maturazione degli interessi, questo strumento offre tassi di interesse solitamente fissi e duraturi nell’orizzonte di tempo di durata del finanziamento stesso.

Inoltre, consente ai cittadini di avvicinarsi a settori emergenti, innovativi o talvolta più difficilmente raggiungibili dai singoli cittadini, come per esempio sostenere la realizzazione di impianti rinnovabili di ampia scala. 

Tra i vantaggi vi è dunque la possibilità di essere parte di una comunità di persone che costruisce un futuro decarbonizzato e green, creando un senso di appartenenza e supporto intorno al progetto o all’impresa restando aggiornati sull’evoluzione nel tempo del progetto stesso.

 

Come viene tassato il crowdfunding?

I proventi che le persone fisiche ottengono dai finanziamenti di tipo lending sono soggetti alla ritenuta a titolo definitivo con aliquota del 26%, in modo analogo a quanto succede per altri proventi finanziari come dividendi e cedole di obbligazioni.

 

Esempi di successo

Tra gli esempi di successo in ambito di lending crowdfunding è possibile citare le campagne promosse da Enel Green Power attraverso il programma Scelta rinnovabile.
Le prime quattro iniziative – che hanno interessato diverse regioni italiane, rispettivamente Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Piemonte – hanno registrato un enorme riscontro da parte del pubblico: i cittadini hanno sposato e promosso il percorso di transizione verso le energie rinnovabili raggiungendo in tempi molto rapidi l’obiettivo di raccolta fondi previsto. Questo dimostra come l’attenzione ai temi ambientali e di lotta agli effetti del cambiamento climatico venga considerata prioritaria e urgente dai cittadini, potendo al contempo rientrare in un percorso di sviluppo sociale ed economico del territorio che ospita gli impianti a fonte rinnovabile.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here