Home Blog

Commercialisti, la necessità dei percorsi di sostenibilità nelle aziende partecipate

0

È essenziale continuare a diffondere informazioni sul tema della sostenibilità. L’Unione Europea ha già da tempo stabilito l’importanza di iniziare a prendersi sul serio con la sostenibilità non solo per le attività imprenditoriali ma anche per le aziende pubbliche e partecipate. Questo significa applicare i principi di sostenibilità ambientale, sociale e di governance in modo concreto. Raffaele Ianuario, consigliere dell’Odcec di Napoli, ha sottolineato l’importanza di queste tematiche durante il forum sull’ESG e le aziende partecipate. Ianuario ha evidenziato che molte aziende, soprattutto di piccole e medie dimensioni nel Mezzogiorno, non considerano ancora la sostenibilità come un concetto fondamentale. In questo contesto, il ruolo dei commercialisti risulta cruciale nel guidare le aziende verso un cambiamento culturale a favore della sostenibilità. Secondo Emmanuela Saggese, presidente della Commissione ESG dell’Odcec di Napoli, stiamo vivendo un periodo di trasformazione in cui l’adozione dei criteri ESG all’interno delle aziende viene percepita più come un obbligo che come una scelta volontaria. Questo perché le aziende devono essere competitive e garantire un futuro sostenibile non solo per se stesse ma anche per rimanere sul mercato. Per le aziende partecipate pubbliche, è fondamentale intraprendere questo percorso e implementare strategie a lungo termine che porteranno risultati concreti. È cruciale adattarsi quanto prima alle direttive europee, anche se si tratta di un percorso impegnativo che richiede strategie specifiche.

Resiliente, verde e accessibile, ecco l’ospedale del futuro

0

L’ospedale del futuro, secondo il documento presentato al Forum Compraverde Buygreen a Roma, deve essere sostenibile, verde, accessibile, e avere un ruolo importante nel territorio in cui è situato. Inoltre, deve disporre di un’infrastruttura solida e flessibile, garantire un ambiente salubre e soddisfare aspetti economici e sociali. Il documento è stato redatto da Stefano Capolongo, direttore del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano, conformemente alle linee guida dell’OMS per i nuovi ospedali, allo scopo di guidare i progettisti e i pianificatori nella progettazione di strutture sanitarie più sicure, confortevoli ed efficienti in tutta la regione europea dell’OMS. Le sfide globali dell’invecchiamento della popolazione, dell’inclusione, della digitalizzazione e del cambiamento climatico sono considerate nel progetto di architettura dell’ospedale del futuro. Il documento propone una serie di strategie progettuali per creare ospedali resilienti, con un’attenzione particolare sia agli ambiti esterni sia a quelli interni all’ospedale. La scelta della posizione dell’ospedale è fondamentale, con considerazioni diverse se l’ospedale è ubicato in centro città o nelle periferie (potenzialmente in grado di servire aree più vaste). Inoltre, si sottolinea l’importanza delle aree verdi per il benessere dei pazienti, del personale medico e dei lavoratori. Un design accessibile e inclusivo degli spazi può soddisfare i bisogni di tutte le fasce della popolazione, contribuendo anche all’estetica sia interna che esterna dell’ospedale. Lo sviluppo sostenibile è un prerequisito essenziale per garantire la salute all’interno dell’ospedale, con ricadute positive sulle dimensioni sociale, economica ed ecologica della sostenibilità. È necessario considerare l’impatto ambientale dei sistemi edilizi, inclusi il consumo energetico, le fonti energetiche utilizzate, il comfort termico, l’uso efficiente dell’acqua, la gestione dei rifiuti e l’efficienza dei sistemi di risca per garantire un ospedale del futuro che sia all’avanguardia in termini di sostenibilità e di benessere per tutti coloro che vi lavorano e vi sono assistiti.

“Green Public Procurement per far competere le nostre economie tutelando i diritti umani, ambientali e sociali”

0

Silvano Falocco, direttore generale della Fondazione Ecosistemi, sottolinea l’importanza di orientare la sostenibilità, facendo riferimento ai 283 miliardi di euro spesi in appalti pubblici. Secondo Falocco, gli acquisti verdi rappresentano una soluzione fondamentale per rendere competitive le economie, proteggendo contemporaneamente i diritti umani, ambientali e sociali lungo l’intera catena di approvvigionamento. Il Forum Compraverde Buygreen tenutosi a Roma è un’occasione per discutere e sensibilizzare sull’importanza di adottare pratiche di acquisto sostenibili. Falocco mette in evidenza come le politiche di acquisto verde possano avere un impatto significativo sulle economie, promuovendo la tutela dell’ambiente e dei diritti delle persone lungo tutta la filiera di approvvigionamento. La dichiarazione di Falocco sottolinea la necessità di un impegno concreto da parte di governi, aziende e consumatori per favorire un’economia più sostenibile e responsabile. Attraverso strategie di acquisto green, è possibile promuovere un cambiamento positivo nel modo in cui vengono condotte le transazioni commerciali, favorendo la crescita di pratiche rispettose dell’ambiente e dei diritti umani.

fonte Adnkronos

Appello del Forum Compraverde, progettare stadi ecosostenibili

0

Uno stadio di calcio di massima serie consuma una quantità significativa di risorse naturali, come 8 milioni di chilowattora di elettricità e fino a 100.000 metri cubi di acqua durante una stagione. Inoltre, produce una quantità considerevole di rifiuti, che ammonta a circa 6,81 chili per spettatore, con un totale di circa 750.000 tonnellate di rifiuti alla fine della stagione. Durante il Forum Compraverde Buygreen a Roma, è emerso il cambiamento significativo introdotto dai Criteri Ambientali Minimi del 2022 che influenzano la progettazione, l’organizzazione e la gestione degli eventi sportivi. L’attenzione è stata posta su diversi aspetti, come la scelta delle location, la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata, il trasporto sostenibile, l’accessibilità e l’uso di materiali tessili a basso impatto ambientale. Anche la somministrazione di cibo sostenibile, la riduzione degli sprechi alimentari e la tutela dei diritti umani e sociali lungo le catene di fornitura sono stati sottolineati. Il sottosegretario all’ambiente e alla sicurezza energetica, Claudio Barbaro, ha evidenziato l’importanza di applicare criteri di sostenibilità agli eventi sportivi di qualsiasi dimensione. È stato avviato un confronto per definire norme più precise in questo senso. Inoltre, il Mase ha avviato una fase sperimentale su alcuni importanti eventi di equitazione per promuovere la sensibilità ambientale in ambito sportivo. La necessità di considerare l’impatto ambientale degli eventi sportivi e di adottare pratiche più sostenibili è quindi al centro delle attenzioni dei partecipanti al forum.

Sostenibilità, partnership Aqualy e Neos per l’Acqua in brick tutta da collezionare

0

Aqualy del gruppo Ly Company e Neos, compagnia aerea di Alpitour World, condividono l’impegno verso una maggiore responsabilità ambientale ed è su questo comune obiettivo che è nata la loro collaborazione che ha permesso l’utilizzo dell’acqua confezionata in brick a bordo. L’acqua Aqualy nel nuovo formato da 250 ml, infatti, è realizzata con l’84% di materie prime rinnovabili provenienti da fonti gestite responsabilmente (certificate Fsc e Bonsucro). La confezione a basso impatto ambientale punta ad ampliare l’offerta a bordo in linea con la costante attenzione della compagnia per la qualità e i propri ospiti. Per rendere ogni viaggio a bordo di un aereo Neos un’esperienza unica i brick Aqualy sono stati, inoltre, personalizzati scegliendo 9 iconiche destinazioni operate dalla compagnia, tutte da collezionare e che cambieranno periodicamente sui voli Neos.

La prima serie includerà oltre 2.500.000 bottiglie (circa 600.000 litri di acqua) personalizzate con immagini raffiguranti New York, Kazakistan, Cina, Messico, Repubblica Dominicana, Kenya, Madagascar, Egitto e Grecia.

“Sono molto fiero di questa collaborazione con Neos, la prima compagnia aerea a scegliere Aqualy per i loro servizi di volo. Per la nostra azienda, questa partnership rappresenta un passo significativo nel settore dei trasporti e rafforza il nostro impegno nel portare la nostra acqua di alta qualità in un formato sostenibile”, commenta Christian Creat, Ceo di ly Company Italia.

fonte AdnKronos

Regione Lombardia in campo per fronteggiare le forti precipitazioni

0

Le forti precipitazioni che stanno interessando la Lombardia hanno portato alla necessità di un intervento tempestivo da parte della Protezione Civile, che sta monitorando costantemente la situazione su tutto il territorio regionale. I volontari del coordinamento regionale e provinciale sono stati attivati per affrontare le criticità, con particolare attenzione ai luoghi più colpiti. Il Comune di Milano ha richiesto l’intervento della Protezione Civile, che ha attivato quattro squadre della Città Metropolitana per gestire gli allagamenti attraverso l’utilizzo di idrovore, motopompe e sacchi di sabbia. L’impegno di Regione Lombardia per far fronte alle intense precipitazioni è forte e costante, con un coordinamento efficace di tutti i soggetti coinvolti. Nonostante le provocazioni di alcune opposizioni, si continua a rispondere con azioni concrete, come il pieno funzionamento del canale scolmatore Nord Ovest sul fiume Seveso e delle aree golenali a monte, insieme alla vasca di laminazione di Milano Parco Nord. La situazione meteorologica prevede ulteriori precipitazioni diffuse e temporali nella regione Lombardia a causa della discesa di una perturbazione atlantica verso la Francia. Si prevedono anche rinforzi del vento e un flusso sudoccidentale debolmente instabile. Le precipitazioni saranno prevalentemente diurne e si continuerà a monitorare attentamente l’evolversi della situazione.

Sostenibilità, Ciafani (Legambiente): “Non c’è economia circolare senza acquisti verdi”

0

La transizione ecologica non può essere considerata completa senza l’economia circolare. Per raggiungere un’economia circolare efficace, è necessario incentivare gli acquisti verdi sia nel settore pubblico che in quello privato. Questo approccio porterà alla promozione dell’utilizzo di prodotti e beni derivati dal riciclo anziché da materie prime. In Italia, il tema del recupero di materia è particolarmente rilevante, dato che il Paese ha una leadership consolidata in questo settore. Stefano Ciafani, presidente di Legambiente, sottolinea l’importanza di intensificare gli sforzi nel campo degli acquisti verdi per accelerare la transizione verso un’economia circolare. L’Italia, afferma Ciafani, è in realtà all’avanguardia in Europa in questo ambito, ma spesso non si pone abbastanza enfasi su questo successo. Grazie alle filiere di raccolta e riciclo sviluppate negli ultimi 25 anni, l’Italia ha ottenuto risultati concreti nel recupero di materia, superando addirittura i paesi del nord Europa. Nonostante i progressi nel recupero di materia, c’è ancora del lavoro da fare per promuovere gli acquisti verdi in Italia. È fondamentale per il Paese continuare a investire in questo settore e a sensibilizzare sempre di più sull’importanza di adottare pratiche sostenibili. Mantenere e rafforzare la leadership italiana nel campo dell’economia circolare è un obiettivo che richiede un impegno costante da parte di istituzioni pubbliche e private.

8 italiani su 10 interessati ad uno stile di vita green

0

L’interesse e l’coinvolgimento degli italiani per la sostenibilità stanno crescendo costantemente. Attualmente, ben 39,5 milioni di italiani, ovvero l’80%, si dichiarano appassionati e interessati alle tematiche sostenibili, un numero in aumento del +6% rispetto al 2022 e addirittura del +36% rispetto al 2015, il che rappresenta il più alto livello mai registrato. Le categorie di cittadini più coinvolte riguardano la Gen Z (18-24 anni), i professionisti, le donne, i laureati e gli studenti. Tuttavia, non manca una quota di italiani, pari al 21%, che si dimostrano disinteressati rispetto ai temi della sostenibilità, con un picco del 24% tra i cittadini romani. In generale, la sostenibilità è un tema rilevante per quasi sette italiani su dieci (68%), equivalente a 34 milioni di cittadini, con un aumento del +6% rispetto all’anno precedente. Al tempo stesso, c’è un 27% di italiani che considerano un approccio sostenibile come una semplice moda, con i milanesi (29%) tra i più scettici. Quando si parla delle aziende che si definiscono sostenibili, gli italiani sono divisi: il 49% ritiene che siano solo strategie di marketing, mentre il 46% crede che sia un impegno reale per garantire un futuro al pianeta. I giovani della Gen Z sono tra i più scettici riguardo all’impegno delle aziende sulla sostenibilità. Questi dati emergono dal 9° Osservatorio Nazionale sullo Stile di Vita Sostenibile, una ricerca annuale promossa da LifeGate in collaborazione con l’istituto di ricerca Eumetra MR. LifeGate, un’azienda benefit e network d’informazione attiva da oltre 20 anni nel campo della sostenibilità, fornisce una panoramica dettagliata su come la popolazione italiana si sta impegnando per applicare pratiche sostenibili nella vita di tutti i giorni.

CON IL FOTOVOLTAICO IL MINIMO RECORD DEL PREZZO ENERGIA

0
Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Recent Posts

MODI PER RISPARMIARE ACQUA E AIUTARE IL PIANETA

0
L'acqua è essenziale per la vita sulla Terra, essendo il 80% del nostro corpo composto da acqua. Questo sottolinea l'importanza vitale di questo elemento...

ManpowerGroup, dalla transizione verde 30 milioni di posti di lavoro entro il 2030

0
Dalla 'transizione verde' del mondo produttivo verranno 30 milioni di posti di lavoro entro il 2030. Lo afferma una ricerca di ManpowerGroup, l'ultima indagine dell'organizzazione, presentata al...

Il cambiamento climatico: le cause, gli effetti, i rimedi

0
Perché il cambiamento climatico ci preoccupa tanto? Cosa l’ha provocato e quali rischi corriamo? Le cause dell’effetto serra creato dalle attività dell’uomo e gli...

ROSATE DIVENTA UNA CITTÀ SPUGNA CON TRE INNOVATIVI INTERVENTI PER CONTRASTARE ALLAGAMENTI E BOMBE...

0
Si chiama Città metropolitana Spugna il grande programma di interventi da 50 milioni di euro della Città metropolitana di Milano e di Gruppo CAP,...

Cascina Nascosta è uno spazio ibrido, aperto alla città, dedicato alla sostenibilità ambientale e...

0
La Cascina Nascosta si trova all'interno del parco Sempione, la più grande area verde nel centro di Milano, e si estende dal Castello Sforzesco....