A Modena un polo per il riciclo di plastiche

0
21

La nascita di ‘Aliplast’ a Modena è stata annunciata, con l’obiettivo di diventare uno degli impianti di riciclo di materie plastiche rigide più innovativi d’Europa. Il progetto, sostenuto da un investimento complessivo di 50 milioni di euro, di cui 7,7 milioni provenienti dai fondi del Pnrr, consentirà di ottenere polimeri di alta qualità da rifiuti plastici difficilmente riciclabili, pari a 30mila tonnellate all’anno, con prestazioni simili a quelle dei materiali vergini.
L’obiettivo è rendere più sostenibili settori come l’elettronica di consumo e l’automotive. I lavori per la realizzazione dell’impianto sono già iniziati nel polo di Modena in via Cavazza.
Il presidente del Gruppo Hera, Orazio Iacono, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di presentare questo progetto che oltre a rafforzare il nostro parco impiantistico, darà un ulteriore impulso all’importante contributo che da anni il gruppo Hera fornisce all’industria italiana del riciclo. Questo impianto sarà un volano per il raggiungimento degli obiettivi di circolarità delle risorse soprattutto in settori come l’industria dell’elettronica di consumo e l’automotive, anche con l’obiettivo di promuovere filiere italiane sempre più circolari e corte”.
Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli ha commentato: “Diamo ulteriore concretezza al tema della sostenibilità e della transizione ecologica che sta caratterizzando il nostro impegno sulle scelte urbanistiche e ambientali, e mettiamo a disposizione del territorio nuove opportunità di occupazione e uno strumento per sostenere l’economia circolare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here